Premessa

Ho costretto per qualche tempo i miei pensieri alle parole del griko, mia lingua materna, al suo vocabolario povero e sempre più esiguo. Ho cercato di intrecciare quelle parole nella maniera più idonea per far sentire la loro musicalità e dolcezza, ricorrendo, dove ho potuto, alla metrica e alle rime, talvolta ai ritmi della tradizione popolare.

» Continua
1 2